Strutture e risorse

STRUTTURE 
Aule scolastiche
:
le aule dove si svolge normalmente l'attività didattica sono spaziose, luminose, accoglienti e dotate di tutte le attrezzature necessarie; i banchi sono in ottimo stato e vengono revisionati all'inizio dell’anno. La pulizia delle aule viene effettuata ogni giorno, nel pomeriggio.

Servizi igienici: rispettano le norme richieste sia sotto il profilo igienico sia per l’uso differenziato tra ragazze/i.

Laboratorio artistico scientifico polivalente: per le osservazioni e le esperienze di Fisica, Chimica e Scienze Naturali e per svolgere le attività pratiche relative alle discipline di insegnamento, l'aula è dotata di un microscopio elettronico e video-proiettore.

Biblioteca: fornita di testi di consultazione, di collane di storia, letteratura, arte, scienze e delle migliori enciclopedie, è aperta sia ai docenti che agli alunni.
Le varie biblioteche di classe mettono a disposizione degli alunni testi necessari all'attuazione dei programmi di educazione alla lettura e per consultazione nei lavori di gruppo. Sono in uso, per la lettura drammatizzata serie di fumetti d’arte o di contenuto educativo. I quotidiani l’ “Avvenire” l’“Osservatore Romano” e altre testate di cui gli alunni usufruiscono di iniziativa propria, costituiscono risorse per instaurare interessanti confronti circa la veridicità dei fatti del giorno.

Laboratorio di video:completo di un video registratore, televisore  e varie serie di Dvd-videocassette. Lo scopo di utilizzo del laboratorio è quello di sviluppare e via via migliorare le capacità di ascolto, di analisi, di critica e di comunicazione, comparando il testo scritto con l'immagine nel caso dei cineforum; di approfondire e documentare i contenuti di Unità Didattiche svolte e già affrontate nelle lezioni in classe. L'obiettivo-guida è di stimolare la capacità di lettura e di autonomia critica di ogni studente nei confronti del “media” per eccellenza: il televisore; inoltre tentare di far assumere agli alunni il ruolo di produttori di immagini mediante l’uso della telecamera.


Laboratorio di lingue: fornito di console di regia e 24 postazioni dotate di cuffie-microfono.
Lo scopo dell'utilizzo del laboratori è quello di sviluppare e via via migliorare negli allievi la capacità di ascolto, comprensione ed espressione in lingua straniera, ma anche di motivarli ad uno studio più approfondito, attivo ed attuale. L’aula di lingua è, inoltre, uno strumento necessario all’insegnante per un suo costante aggiornamento ed addestramento, in quanto offre la possibilità dell'esercizio linguistico che si rinnova.

Ambienti per attività motorie: la scuola usufruisce di due strutture, una annessa alla scuola allestita con attrezzi vari, e l'altra con un campo polivalente esterno di pallavolo calcetto, basket e tennis inoltre per le attività all'aria aperta si utilizza l'ampio giardino della scuola.

Laboratorio di informatica: Il laboratorio di informatica è fornito di: 17 computer collegati in rete; una stampante formato A3; 10 scanner; ogni aula della scuola media inoltre e’ fornita di almeno due computer e relativa stampante.
Il corso di informatica in orario curriculare ed extra è ideato per gli alunni che vogliono conoscere il computer o che intendono iniziare ad usarlo.Si utilizzerà il sistema operativo windows xp, con una panoramica delle applicazioni possibili con questi tipi di sistemi (elaborazione testi, database, fogli elettronici, grafica). Durante il corso si imparerà a creare un documento, un archivio, un foglio elettronico a trattare immagini digitali, a realizzare un giornalino curandone l’eleganza della scrittura e della impaginazione.

Sala pranzo: per gli alunni che si intrattengono per attività pomeridiane; è munito di video usato per proiezione films come momenti ricreativi.

Cappella: situata a pian terreno con libero accesso ad alunni, genitori, insegnanti che vogliano usufruire di un momento di raccoglimento e di preghiera, nel rispetto della più ampia libertà personale.

La scuola si è premurata di abbattere le barriere architettoniche per favorire i portatori di handicap.